martedì 21 dicembre 2010

Tortina alle mandorle caramellate

Natale è ormai vicino vicino e questi giorni di attesa sono i più dolci dell'anno.
Giorni di preparazione, di impacchettamenti... giorni di piccole merende natalizie tra amici che scaldano le mani e i cuori.
La ricetta che propongo è perfetta per un buon tè delle 5 con lucine e musiche natalizie.
Una piccola tortina di mandorle molto dolce, che va gustata in piccole dosi e che piace a chi non ama come me il panettone.
Una ricetta che sembra un po' laboriosa, la torta si compone di tre strati, ma che è di sicura riuscita.
Incominciate con il primo strato.
Sbattete il burro con lo zucchero finchè otterrete una soffice crema, aggiungete anche l'uovo.
Aggiungete le farine e mescolate bene... la pasta che otterrete sarà abbastanza densa.
Stendetela in una teglia quadrata o rettangolare, non importa che i bordi siano molto alti perchè la torta non lieviterà molto. Io ho usato uno stampo quadrato con il lato di 23 cm.

Mettete per un attimo da parte la teglia, accendete il forno a 180 gradi e incominciate a preparare il secondo strato.
In una ciotola, come se doveste ricominciare da capo, sbattete il burro con lo zucchero, aggiungete le uova e lavorate bene.
Aggiungete le mandorle in polvere e la farina.
Questa volta il composto sarà leggermente più soffice... con un cucchiaio stendetelo nella teglia sopra al primo composto già steso.
Infornate la teglia per circa 20/ 25 minuti finchè vedrete la tortina bella dorata.
Sfornatela e lasciatela raffreddare.
Preparate il terzo strato ( la copertura caramellata).
In un pentolino mettete il burro, il miele, lo zucchero, mettetelo sul fuoco basso e portatelo ad ebollizione lentamente mescolando. Aggiungete le mandorle a lamelle e fate cuocere qualche minuto.
Quando vedrete il composto diventare leggermente scuro e si staccherà bene dai bordi mescolando vuol dire che è pronto.
Versatelo sulla tortina e con un cucchiaio stendetelo velocemente con un cucchiaio... attenzione che si raffredda e s'indurisce.

Tagliate il dolce in piccoli quadratini e gustatelo con un buon tè di Natale alla cannella guardando l'albero illuminato!

3 commenti:

D'Aria ha detto...

adoro il caramello!! porto ancora un segno sulla mano...15 anni fa mia mamma stava caramellando e ho riempito un cucchiaino di quella lava incandescente...che mi è finita sul dito...e li ci è rimasta!

Ninfa ha detto...

Grazie per questa ricetta, Cindry. A me le mandorle piacciono molto, così come il caramello...è vero, dagli ingredienti si deduce che sia piuttosto dolce, ma basta mangiarne poca! Per la prossima merenda tra amiche ci farò un pensiero, accompagnata da un tè speziato dev'essere una delizia. Ciao e buon Natale!

Nounours(e) ha detto...

Buon Natale, Cindry!A te e ai tuoi cari.
Nou