giovedì 17 settembre 2009

Pancakes allo yogurt


Ci sono tante ricette per i Pancakes, questa è la versione allo yogurt.
Non so se avete presente le avventure dell'orsetto Petzi...
Io ho letto tutto quello che c'era da leggere su Petzi da bambina e vi assicuro che ogni storia si conclude con una scorpacciata di frittatine che assomigliano molto ai pancake.
Il mio sogno? Spadellarne un centinaio e ammonticchiarle come faceva la mamma di Petzi facendo una pila enorme.
Per ora mi sono limitata a farne una decina.

Sono velocissimi da preparare.
Usate un contenitore alto e fate tutto con uno sbattitore elettrico.
Sbattete le uova con lo zucchero, aggiungete il latte, il lievito e la farina, poi il burro.
Aggiungete alla fine lo yogurt mescolando con un cucchiaio di legno.
Ungete una padella antiaderente con un filo di burro e fatela diventare ben calda.

Versate nella padella un mestolino di pastella e lasciate dorare un lato prima di capovolgere il pancake e cuocere dall'altra parte.
A differenza delle crepe non stendete la pastella nella padella, ma versatela e lasciate che si allarghi da sola per avere dei pancake soffici.


Decidete voi se volete pancakes chiari o ben cotti.
Potete mangiarli con lo sciroppo d'acero, ma trovo che stiano bene praticamente con tutto... cioccolato, marmellata.
Io li trovo leggeri e delicati col malto di riso.


5 commenti:

giardigno65 ha detto...

ne è avanzato qualcuno ?

zucca e rosmarino ha detto...

Buon dì!! Canzone mitica! Sei proprio un' altra cosa tu...non sei di questo mondo...che bella che sei Cindry!! :-)Buoni ma lo sai che non li ho mai fatti!!??Eppure ne ho decine di ricette sparse qua e là...dovrò attrezzarmi!Questa è davvero interessante e poi visti i risultati...
Ho letto "Malamore" è della De Gregorio, edito da Mondadori, sai penso che ti potrebbe piacere...

ELI ha detto...

Gnamm!

Amalia ha detto...

che belli questi dolcetti,
ho sempre pensato di prepararli, ecco l'occasione giusta,
grazie!

Cindry ha detto...

provate provate perchè sono davvero facili da fare.
Zuccaerosmarino... canzone mitica e in questa versione dei Manhattan Transfer mi piace un sacco.
Malamore non l'ho letto, in effetti leggo un po' pochino... ma se me lo consigli!