venerdì 2 ottobre 2009

Oceano mare


Aveva piovuto con il sole e io sono scesa subito in spiaggia in cerca dell'arcobaleno.
Ma, come spesso accade, dimentico cosa stavo cercando, l'arcobaleno rimane dietro di me e trovo l'insapettato.
Ora guarderete la mia foto, ma solo chi ha letto "Oceano mare" di Baricco potrà capirmi.
Il professor Bartelboom, il pittore Plasson, forse Ann Deverià...
sono lì davanti a me, come sempre alla ricerca di risposte che solo il mare può dare.

Quante volte leggendo il libro ho cercato d'immaginare come doveva essere e dopo tutti questi anni l'ho trovato e fermato in un unico interminabile istante.

"-Vedete lì, proprio dove l'acqua arriva... sale sulla spiaggia poi si
ferma... ecco, proprio quel punto, dove si ferma... dura proprio solo un attimo,
guardate, ecco, ad esempio, lì... vedete che dura solo un attimo, poi sparisce, ma se uno riuscisse a fermare quell'attimo... quando l'acqua si ferma, proprio quel punto, quella curva... quello che io studio. Dove l'acqua si ferma.
- E cosa c'è da studiare?-
Be', è un punto importante... a volte non ci si fa caso, ma se ci pensate
bene lì succede qualcosa di straordinario, di... straordinario.
- Veramente?
Bartleboom si sporse leggermente verso la donna. Si sarebbe detto che
avesse un segreto da dire quando disse
- Lì finisce il mare."
( Tratto dal Capitolo V )

Ascoltate dal lettore "In a manner of speaking"

16 commenti:

Takochan ha detto...

Beh, sì.. La foto è molto particolare. Ma ormai ogni volta che vedo il mare, col sole, col vento, con la pioggia, non riesco a non pensare a quel libro.
Mi ha decisamente cambiato la vita. Mi ha dato sensazioni che nessun libro mi ha saputo dare.

Grazie per il commento. Spero di vederti altre volte ;)

Romano ha detto...

Complimenti. Bel blog, bella la musica da sottofondo, belle foto.

Buon week end

zucca e rosmarino ha detto...

Poesia. Grazie: per la foto, per la citazione, io i tuoi post li vivo come un regalo... :-)

Antonella ha detto...

Ciao Cindry! Bellissima questa foto come tante altre...E' l'immagine del mare che amo tanto...! Devo dire che il tuo blog mi rilassa tantissimo ma non mi fermo più di tanto sulle ricette che sono una tentazione da evitare! Un abbraccio e..a presto!

giardigno65 ha detto...

molto bello ...

Andrea De Luca ha detto...

Bello questo blog, carino e simpatico. Bella musica anche e belle foto. Se vuoi possiamo scambiare i link. Il mio è un blog di informazione. Fammi sapere da me o contattami via mail.

Andrea De Luca
http://andreainforma.blogspot.com

Cindry ha detto...

Grazie a tutti per i bellissimi commenti. Amo condividere con voi le mie foto e le mie emozioni.
Per Andrea De Luca:
Conosco già il tuo blog e ammiro il lavoro che stai facendo. Il tuo è uno dei pochissimi blog d'informazione che leggo.

Agelo ha detto...

è vero, ricorda il libro...ma anche complimenti per la musica...se posso permettermi ti consiglio una canzone e un cantante: la canzone è "the greatest" di Cat Power, il cantante è Nick Drake, del quale non ti consiglio una canzone in partilìcolare perchè io le adoro tutte...ecco forse puoi iniziare con Day is Done...ciao

PS siccome non riesco a recuperare il mio account gmail dovrò firmarmi anonimo...cmq io sono angelo

The Dutchess ha detto...

Dear Cindry...bella Musica..bella blog..Thank you for the award..:)))))and for the Mousse al ciocolato !!
I love your country..I have italian friends..living in Rome and Spoleto.
Have a wonderful day..

Cindry ha detto...

Benvenuto Angelo e grazie per i consigli! Nick Drake lo conosco e apprezzo già. Sono andata a cercarmi the Greatest ed è bellissima, grazie ancora.

Dear Dutchess how nice to see you here.I hope you can understand this blog even if it is in Italian.

Anonimo ha detto...

Come a dire ..il mare inizia là..dove intravedi l'orizzonte una linea che si perde sparisce sulla curva di un dorso di mulo come una duna nel deserto pianeta geo, puoi inseguirla navigarvi e mai raggiungerla, una linea senza inizio , fino ad approdare in un altra spiaggia e rivedere ritrovarsi li..dove l'acqua arriva, e finisce il mare..
come a dire ...qualcosa di straordinario..
IL MARE sai dove finisce , ma non inizia mai,,

Raimondo

Cindry ha detto...

Benvenuto Raimondo, che bello trovarti qui... spero che il blog ti sia piaciuto.

MadeByQueen ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
MadeByQueen ha detto...

Non ho letto "oceano mare", ma sono sempre in cerca di buoni consigli sui libri!
Grazie!

MadeByQueen ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Milo ha detto...

Ciao Cindry!

"Oceano Mare" mi colpì per la sua musicalità. Baricco sembra rispettare una sua metrica precisa e personale nel raccontare questa storia. Specialmente quando parla di Elisewin, e poi di Adams (se non ricordo male il suo nome: voglio dire il vendicatore). E quando narra la seconda "versione" della zattera della Medusa! Raggiunge il sublime.
Le sue verità, rivelate ad effetto, sono molto fragili, eppure magiche (per es. le navi sono gli occhi del mare).
Se si dicesse, ad esempio, per contraddirlo "Lì comincia il mare" invece che "finisce" sarebbe altrettanto "vero" ma non altrettanto bello. Quel "finisce" delinea l'atmosfera che segnerà tutta la storia. E non è sostituibile.
E', in questo suo libro, come un alchimista sapiente.
Anzi, un mago!
;)

Un saluto!
^_____^