lunedì 12 ottobre 2009

Quickpage Acqua dolce

Ho scritto tanto del mare, per tutta l'estate ho respirato il suo profumo e raccontato le sue storie.
Ho fotografato acqua salata, ho ballato con le sue onde e volato coi gabbiani, ma ora vi svelo la verità...

Vivo vicino a due grandi fiumi, vivo proprio vicino al punto dove le acque si incontrano e puoi vedere il loro abbraccio.
Vivo vicino alla collina, quella dedicata al vino rosso che si beve così bene in barca.
Siamo gente di fiume, che troppo spesso sogna il mare nelle calde sere piene di zanzare e che aspetta l'autunno per riscoprire l'incanto della propria terra.
Siamo gente di acqua dolce , abbiamo barche a punta che non temono la corrente,abbiamo case galleggianti che aspettano la piena per staccarsi dalla riva.

Questa qp è dedicata al grande fiume che dopo il tempo della vendemmia si dipinge di meravigliosi colori,ma è anche dedicata a mio marito che mi ha insegnato ad amarlo e conoscerlo.

Scaricatela da qui... Download here

Nella foto il battello del nostro amico Didu, grande uomo di fiume, che ci accompagna spesso nelle nostre zingarate.
Ascoltate dal lettore del blog Akuaduulza e lasciatevi trasportare un po' dalla corrente anche voi.



13 commenti:

Cindry ha detto...

Traduzione di Akuaduulza.

Acqua dolce, acqua dolce ma di un dolce che nessuno vuol bere
acqua stanca e acqua gonfia succhia i remi e le gambe dei bambini
lavandaia sulla riva col tuo asse per appoggiare le ginocchia
il sapone e la camicia, sfrega i panni e il riflesso delle montagne
e quest'onda vagabonda è una lingua che bagna le parole
lingua che taglia e lingua rotonda prima è timida e poi spruzza tutti

Acqua dolce, acqua dolce troppo alta per farsi accarezzare
acqua chiara o sporca, troppo vecchia per levarsi le mutande
sotto la pancia di ogni barca e sopra le testa di ogni sasso
sopra il rosario di ogni memoria ma su di te non resterà neanche un passo
nemmeno il sole che ti frusta la schiena o la luna che si bagna i piedi
neppure la spada di ogni tempesta riusciranno a lasciarti un disegno

Acqua dolce, acqua dolce acqua che scappa e poi torna indietro
acqua vetro e acqua perla pronta per tutti ma che non aspetta nessuno
abbiamo una faccia da tartaruga e abbiamo una faccia da pesce in carpione
abbiamo una faccia che sembra roba tua e ormai ti vediamo senza guardarti
qualcuno è scappato dalla puzza dell'alga e poi è tornato per lavarsi le mani
qualcuno ha sputato sulla tua onda e poi è tornato con una lacrima in più

Acqua dolce, acqua dolce quanta acqua riempie questi occhi
acqua nera e senza colpa, acqua santa senza ragione
e passa un battello e passa un inverno e passa una guerra e passano i pesci
passa il vento che ti ruba il mantello e passa la nebbia che chiude le stelle
pescatore che lasci la sponda nella breva che morde i vestiti
rema in piedi su questa foglia che dondola con la canzone che non vuoi mai finire....

Digi Free ha detto...

Thank you! Your blog post will be advertised on the DigiFree Digital Scrapbooking Freebie search engine today (look for timestamp: 12 Oct [LA 06:00pm, NY 08:00pm] - 13 Oct [UK 01:00am, OZ 11:00am] ).

CreativeBusyHands-Scrapbook Freebies Search ha detto...

Thank you so much for this Freebie. I want to let you know that I posted a link to your blog in CBH Digital Scrapbooking Freebies, under the Page 5 post on Oct. 13, 2009. Thanks again.

zucca e rosmarino ha detto...

A parte che la canzone è commovente ma poi dico...tu non sei reale...ogni volta che vengo a trovarti mi catapulti in un altro mondo...senza parole: non basterebbero a descrivere i viaggi che mi fai fare.

ELI ha detto...

Brava Mari!! Con questa foto mi hai fatto venire in mente i nostri giri a Po, i pranzi in baracca e la bella compagnia! Un bacio grande a tutti!

sabrine d'aubergine ha detto...

Quello che scrivi è molto bello... io non sono "una di fiume", sono di mare e di campagna, i miei ambienti preferiti sono diversissimi da quello che descrivi tu, ma è così intenso il legame che traspare con le tua terra... mi ha ispirato un grande rispetto e molta tenerezza. Bella anche la canzone. A presto
Sabrine

Cindry ha detto...

Grazie Sabrine e benvenuta! In realtà ti conosco già... ogni tanto vengo a fare un salto da te e mi rifaccio gli occhi. Le foto dei tuoi piatti sono meravigliose.
Ritornando al fiume... L'acqua dolce non ha il fascino immediato del mare, fino a qualche anno fa non conoscevo il fiume che vive vicino a me. E' solo grazie a mio marito e i suoi amici che ho imparato ad amarlo. Che bello sarebbe se non fosse così inquinato e potessimo ancora fare il bagno!

Anna ha detto...

hi
thanks for following my blog!
I love to scrap too!

I do have a translate button, so you can read in your own language
it's not perfect but it will help to understand what I tell about the pictures!!!
you don't have such a button?
Till next time...
xxx

giardigno65 ha detto...

complimenti ! bellissimo !

Monica ha detto...

Ciao Cindry!
grazie per i bei commenti al mio blog :)
è vero, trovare digiscraper italiane è davvero raro, ma se hai voglia di conoscerne un pò ti invito ad unirti al nostro forum ;) http://scrappamondodigitale.forumattivo.com/forum.htm
Baci e COMPLIMENTISSIMI!!!!

Cindry ha detto...

Ciao Monica Grazie dell'invito che accetto volentieri!

Nounours ha detto...

Cara Cindry, la canzone di Acuadolsa così si ripeterebbe dalle mie parti "Akuaduulza" mi coinvolge nello stupore del fiume. Sono altresì stupita della tua sensibilità.
Sono nata a venti metri dal grande fiume e l'ho sempre amato, prima senza conoscerne l'importanza, poi con accresciuto e consapevole amore.
Il fiume, passando, sussurra il senso della vita alla sua gente.
C'è distanza chilometrica fra noi (il mio sito ha pianura e pianura alle spalle) e sicuramente anche di capacità espressiva, ma apparteniamo entrambe alla magia del fiume.
Ar vderse.

Cindry ha detto...

Ciao Nuonours, so che tu mi puoi capire, il fascino del fiume è un fascino difficile.